Lo smartphone può diventare pericoloso per i nostri figli?

bild von mitarbeiter Giuditta Sereni Giuditta Sereni news 1.2.2018 Teilen

Consigli per i genitori sull´uso dei media da parte dei giovani - un´intervista

Lo smartphone può diventare pericoloso per i nostri figli?
 
Internet e i suoi media hanno cambiato molto la nostra vita. Questi “compagni” digitali ci aiutano ad organizzare la vita quotidiana, a stare in contatto con la famiglia e gli amici. Anche se la digitalizzazione ha raggiunto tutte le generazioni, l'uso dei media da parte dei figli pone molti genitori di fronte a una grande sfida, soprattutto quando i bambini sono costantemente attaccati ai loro smartphone e preferiscono giocare online piuttosto che incontrare amici all' aperto.
 
Perché i mondi digitali sono così eccitanti per i giovani e come possiamo noi adulti e genitori affrontare questo mondo digitalizzato?
Manuel Oberkalmsteiner (Forum Prevenzione – Centro Specialistico Dipendenze) risponde a queste domande in un'intervista per la newsletter scolastica della scuola media di Castelrotto. Gli estratti dell'intervista sono riportati qui.
 
Quando inizieresti a parlare di un utilizzo problematico?
L' uso problematico si verifica quando la vita quotidiana, la scuola, la famiglia e le attività ricreative sono gravemente compromesse e trascurate a causa dell'uso dei media. In questo senso, i videogiochi attirano prevalentemente i ragazzi mentre la comunicazione online coinvolge di più le ragazze. L’uso eccessivo dei media può provocare un ritiro sociale da parte di chi li usa, mentre i media dovrebbero essere utilizzati per divertirsi e stare bene.
 
Come dovrebbero reagire i famigliari?
L' uso eccessivo dei media è spesso una fase passeggera; un gioco o uno smartphone nuovo vengono volentieri utilizzati intensivamente. Ma quando i bambini trascurano completamente il mondo esterno, quando gli accordi vengono costantemente violati e le regole non aiutano più, ci si può chiedere: cosa sta succedendo a mio figlio? Ci sono dei motivi per cui si rinchiude in se stesso? Come vive la scuola, il tempo libero e gli amici? Il bambino sperimenta delle situazioni stressanti, come richieste eccessive a scuola o conflitti in famiglia?
Se avete un sospetto e per capire la situazione, potete contattare per un primo colloquio chi in Alto Adige offre aiuto e consulenza. Questi possono essere i Consultori Famigliari o Servizi Psicologici. Anche noi come Forum Prevenzione, offriamo prime consulenze.
 
Quando daresti uno smartphone ad un bambino?
Più tardi è meglio è - non perché questi dispositivi potrebbero essere un pericolo allo sviluppo, ma perché il tempo in cui il mondo può ancora essere scoperto senza uno schermo è già molto breve. Non appena mio figlio ha uno smartphone con accesso a Internet, gli tolgo l'opportunità di esplorare e scoprire il mondo offline. Spesso basta un telefono cellulare senza accesso a internet per raggiungere il bambino in caso di emergenza.
Purtroppo, però, è anche vero che non appena i primi compagni delle elementari o delle medie ricevono uno smartphone, aumenta molto rapidamente anche la pressione per regalare tale dispositivo al proprio bambino. Tuttavia, la cosa migliore da fare è accompagnare il bambino mentre entra nel mondo dei media: esplorate insieme i social network, parlate di privacy e dati personali e interessatevi alle app per bambini e ai videogiochi. Rimanete costantemente in contatto con i vostri bambini, siate curiosi e non lasciateli soli.
Ogni bambino è diverso, alcuni hanno bisogno di più struttura e regole, altri si accorgono da soli quando diventa troppo. Entrambi sono perfettamente ok. Momenti senza utilizzo dei media sono importanti per tutta la famiglia; ad esempio a tavola. Questo permette di creare occasioni per conversazioni, discussioni all' interno della famiglia. In particolar modo di notte gli smartphone non dovrebbero restare nella stanza dei bambini. Tutti gli alunni riferiscono che esiste un rischio particolarmente elevato di distrazione.

Anche gli adulti e i genitori sono dei modelli?
I bambini crescono in un mondo in cui gli adulti hanno un dispositivo che sembra essere estremamente importante e con il quale passano molto tempo. Quando sono al parco giochi con il mio bambino e uso continuamente lo smartphone, tolgo del tempo prezioso da trascorrere con lui. Il segnale è: mamma o papà sono assenti. Ciò non significa che i genitori non debbano usare smartphone. Ma dobbiamo valutare quando ci dovrebbero essere momenti senza media in famiglia, dove la famiglia viene prima e lo smartphone rimane silenzioso.
Ritengo inoltre che non possiamo aspettarci che i nostri figli si comportino con competenza se non diamo loro l'opportunità di acquisirla. Purtroppo, sia la scuola che i genitori sono spesso riluttanti ad affrontare le questioni della protezione dei dati, della privacy, ecc. e ad insegnare ai bambini strategie di comportamento.

Dove vedi le grandi opportunità del mondo digitale, come si potrebbero usare in modo vantaggioso arrivando così a superarne gli svantaggi?
Anche se a volte desideriamo dei momenti liberi dai media, ci siamo abituati da tempo ai vantaggi della tecnologia. La digitalizzazione senza dubbio sta cambiando noi e il nostro mondo. Offre molti vantaggi, ma anche opportunità che però vanno viste con scetticismo. I cambiamenti sono sempre stati associati ai timori. Già 200 anni fa, ad esempio, si parlava di dipendenza da lettura. In particolare si diceva che donne e i giovani si potevano rovinare gli occhi e il carattere. Questi timori si sono rivelati ingiustificati
Ci troviamo in un periodo di cambiamenti permanenti, a cui ci dobbiamo costantemente adattare. Prima di tutto dovremmo imparare tutti a utilizzare le nuove tecnologie, ma anche sviluppare regole di condotta comuni su Internet. Per questo motivo dovremmo avere il coraggio di affrontare questi problemi e lavorare insieme per ottenere una buona vita con e senza i media digitali.
 
Se oggi qualcuno non ha uno smartphone con una connessione Internet in un gruppo, è tagliato fuori?
I media digitali sono diventati una parte importante del nostro patrimonio culturale. I videogiochi e le stars di YouTube, sono le cose di cui parlano i bambini durante la pausa. Nelle classi che frequento, ci sono sempre due o tre bambini che non hanno uno smartphone e sono quindi esclusi da certe aree della vita. Questo non deve sempre essere percepito come negativo, ma per alcuni bambini potrebbe esserlo.
Ecco perché ogni famiglia deve decidere da sola quando è il momento giusto per far utilizzare uno smartphone al proprio bambino. Se sono i genitori rifiutano la tecnica, questo può diventare abbastanza difficile per il bambino.
 
“Ci stai al gioco?!”, è il titolo di un " Workshop" per studenti* e si riferisce anche ai giochi offerti su Internet. Si presume che questi giochi online possano introdurre i giovani al gioco d' azzardo, fenomeno che sta crescendo rapidamente anche in Alto Adige. Questa preoccupazione è giustificata?. Gli elementi del gioco d' azzardo presenti nei videogiochi e negli smartphone sono un argomento di grande attualità. Alcuni dei principali produttori di giochi vengono attualmente criticati per averne incorporato elementi e meccanismi in giochi per bambini. Si tratta, tra l'altro, dei cosiddetti "Lootbox": scatole virtuali che contengono ricompense come attrezzature o armi e che il giocatore può acquistare senza sapere in anticipo cosa contiene. Molto discutibile è il fatto che i giochi possono essere masterizzati solo se si acquistano prodotti aggiuntivi a caso.
Attraverso slot e giochi da casinò, alcuni fornitori molto esplicitamente, vogliono attirare nuovi e giovani clienti verso il gioco d' azzardo. In queste varianti gratuite, la possibilità di vincere è probabilmente più alta rispetto a quando si gioca con soldi veri.

La partecipazione alla comunicazione online oggi è quasi un obbligo. In questo caso ci sono anche degli aspetti finanziari? Le famiglie sono a conoscenza di queste spese? In questo caso si spende più facilmente?
Internet è un luogo dove si sviluppano sempre nuovi interessi economici. Vengono costantemente creati incentivi per acquistare o abbonarsi a prodotti, applicazioni e giochi. Spesso sono piccole cifre poco importanti, ma nel complesso fanno la differenza. Tuttavia, tali micro acquisti digitali ci fanno perdere la traccia delle cose e solo il resoconto di fine mese dimostra che abbiamo speso molto denaro.

Come dovrebbero i genitori e gli insegnanti preoccupati affrontare la questione dei telefoni cellulari e dell'uso del computer con i minori e in generale come dovrebbero reagire e prevenirla?
Dovremmo semplicemente prenderci la briga di interessarci non solo dei risultati scolastici o calcistici della squadra dei nostri figli, ma anche dell’uso che fanno dei media. Se come genitore parlo in modo accondiscendente di giochi, apps o stars di YouTube, significa che rifiuto anche il mondo di mio figlio. Di conseguenza, i bambini nasconderanno il loro uso dei media e giocheranno segretamente sfuggendo così completamente al controllo dei genitori.
I mondi digitali così come il mondo offline fanno parte della loro vita. Quando i bambini ricevono uno smartphone, aiutateli a scoprire insieme questo mondo, a provare app, ed esplorate insieme le impostazioni di privacy sui social network. 


 
: : info

NO HATE: Per non tacere! - Performance

3.12.2018

Arte giovane contro la violenza...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : info

NO HATE - Per non tacere! - mostra

3.12.2018

Opere grafiche contro odio odierno...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : Offerta

NO HATE - Rigurgito verbale!

Laboratorio per centri giovani sulla violenza off- & online...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

NO HATE - Per non tacere!

Laboratorio scolastico sull´odio online e il cyberbullismo...

VAI ALL'OFFERTA
: : news

genitori-connessi

19.11.2018

Sito web online!...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : Offerta

Lingue affilate!

Laboratorio contro esclusione, discriminazione e razzismo...

VAI ALL'OFFERTA
: : Video

Cosa è il cyberbullismo?

25.5.2018

Video informativo...

GUARDA IL VIDEO
: : Video

Cosa è il bullismo?

9.4.2018

Video informativo...

GUARDA IL VIDEO
: : news

RE-START

27.10.2017

La nuova campagna di prevenzione sull`azzardo...

PER SAPERNE DI PIÙ
Logo Aktion Spielsucht
: : info

Azione-dipendenza-gioco

13.2.2017

Una campagna di prevenzione all'azzardo...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : Offerta

Prima consulenza bullismo, cyberbullismo e violenza

Prima consulenza...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Supervisione specialistica

Consulenza del proprio agire professionale o volontaristico...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Ci stai al gioco!?

Laboratorio sui social media, i games e il gioco d‘azzardo...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

All Cool?!

Laboratorio sull´alcol, l´ebrezza e i rischi annessi...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Bullismo e cyberbullismo

Agire insieme...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Generation Online. Come i nostri figli usano i nuovi media

Evento informativo per genitori e interessati...

VAI ALL'OFFERTA
Load more refresh