Cyberbullismo

bild von mitarbeiter Lukas Schwienbacher Lukas Schwienbacher info 16.4.2020 Condivisione Facebook

Cos'è il cyberbullismo?
Il cyberbullismo è una forma di violenza psicologica negli spazi virtuali (ad esempio nei social media). Le persone subiscono insulti sistematici, molestie, umiliazioni, esclusione, o emarginazione. Succede anche che ci siano minacce di violenza fisica, che vengano pubblicate foto imbarazzanti o messi in rete video nei quali si fa del male ad una persona.  
La situazione è emotivamente molto stressante per chi ne è colpito, che si sente impotente e alla mercé degli altri.
 
Come riconoscere il cyberbullismo?
I seguenti segnali possono indicare un fenomeno di cyberbullismo: i bambini o gli adolescenti si ritirano, diventano più chiusi e parlano meno degli amici o della scuola. A volte mostrano anche malesseri fisici come disturbi del sonno, mal di testa, mal di stomaco o perdita di appetito. Può succedere che utilizzino meno Internet e i social network o appaiano preoccupati quando guardano il loro cellulare.
 
Cosa possono fare i genitori?
Alcuni genitori credono che il cyberbullismo si fermi da solo se il figlio smette di usare il telefono per un po'. Purtroppo non è così, poiché il contenuto degli attacchi è ancora in rete e la gente può ancora trovarlo e divulgarlo. Per questo motivo è necessario un intervento rapido da parte dei genitori!
  • In nessun caso il bambino deve rispondere o reagire ai commenti o ai messaggi (tuttavia, l'interessato dovrebbe chiedere una volta direttamente a chi perpetra atti di bullismo, di cancellare i post).
  • Se conoscete l'attore, cancellatelo dalla vostra lista di contatti o ignoratelo.
  • Prove sicure, come screenshot. Nel migliore dei casi, se c’è un testimone la sua presenza può evitare accuse di manipolazione.
  • Segnalare l'accaduto al gestore del sito e provvedere alla cancellazione delle foto diffamatorie, dei video, dei commenti, ecc.
  • Se il cyberbullismo avviene a scuola, gli insegnanti o la direzione della scuola dovrebbero essere informati, in accordo con il bambino
  • Nei casi gravi, contattare la polizia postale e, se necessario, presentare una denuncia.
Gran parte degli episodi di cyberbullismo ha le sue radici nella vita quotidiana dei bambini e dei giovani. Gli autori degli attacchi sono quindi per lo più noti, anche se agiscono in modo anonimo in rete.
In tal caso, si raccomanda di sostenere le persone colpite, nel chiedere all'attore stesso di rimuovere questi attacchi dalla piattaforma. Se il contenuto rimane online, i genitori dovrebbero contattare gli insegnanti o altre persone responsabili e discutere insieme su come procedere. Solo quando tutte le misure precedenti non hanno avuto effetto e la situazione persiste, i genitori devono contattare i tutori legali degli attori. Una volta affrontato il bullismo o il cyberbullismo, gli attacchi spesso si fermano.
 
Chi contattare?
In primo luogo, coloro che sono a contatto con i bambini e i giovani:
  • Insegnanti
  • Direzione scolastica
  • Educatori/ci dei convitti
  • Operatori/ci nel lavoro con i giovani
  • Tutori/ci legali
 
Se questo non dovesse funzionare, è possibile ottenere aiuto anche da istituzioni specializzate, ad es.
  • Forum Prevenzione
  • Young & Direct
  • Centri di consulenza pedagogica
 
Nei casi particolarmente gravi contattare
  • Garante per l’infanzia e l’adolescenza
  • Polizia Postale e delle Comunicazioni
Christoph Mich
: : info

Cyberbullismo e bullismo

7.9.2020

Osservare e agire!...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : download

Cyberbullismo & bullismo: informazioni per insegnanti e dirigenti scolastici

31.8.2020

Download
: : download

Cyberbullismo e bullismo: informazioni per genitori e persone di riferimento

31.8.2020

Download
: : download

Cyberbullismo & bullismo: informazioni per dirigenti e allenatori/ci delle associazioni sportive

31.8.2020

Download
: : news

FORUM VOICES: Media&Violenza - quale rapporto?

6.5.2020

PER SAPERNE DI PIÙ
: : Offerta

“Non posso non essere connesso!!” - Sfide, risorse e rischi del digitale

Seminario e conferenza: Utilizzare i media nel lavoro con i ...

VAI ALL'OFFERTA
: : progetto

NO HATE: Parole Disarmanti!

5.5.2020

PER SAPERNE DI PIÙ
: : Offerta

Al lavoro col mal di pancia

Seminario: Mobbing e discriminazione sul posto di lavoro...

VAI ALL'OFFERTA
: : info

Netiquette

8.4.2020

Interazione rispettosa in rete...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : Video

Stay smart, sii più smart delle tue app

6.9.2019

Come le app ci fregano, accendiamo il cervello...

GUARDA IL VIDEO
: : Offerta

Quando le parole diventano armi...

Workshop: bullismo e cyberbullismo...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Sii tu il cambiamento…

Workshop: lavorare sul tema del coraggio civile...

VAI ALL'OFFERTA
Bild: Designed by Freepik
: : news

Contro il facile allarmismo: rafforzare i genitori nell'uso dei media

11.4.2019

Oggi i bambini e i giovani utilizzano i media digitali in mo...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : info

NO HATE - Per non tacere! - mostra

3.12.2018

Opere grafiche contro odio odierno...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : Offerta

NO HATE - Rigurgito verbale!

Workshop: Laboratorio per centri giovani sulla violenza off-...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

NO HATE - Per non tacere!

Workshop: Laboratorio scolastico sull´odio online e il cyber...

VAI ALL'OFFERTA
: : Video

Cosa è il cyberbullismo?

25.5.2018

Video informativo...

GUARDA IL VIDEO
: : Video

Cosa è il bullismo?

9.4.2018

Video informativo...

GUARDA IL VIDEO
: : news

Lo smartphone può diventare pericoloso per i nostri figli?

1.2.2018

Consigli per i genitori sull´uso dei media da parte dei giov...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : Offerta

Prima consulenza bullismo, cyberbullismo e violenza

Prima consulenza...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Supervisione specialistica

Consulenza del proprio agire professionale o volontaristico...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Bullismo e cyberbullismo

Seminario o conferenza: Agire insieme...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Generation Online. Come i nostri figli usano i nuovi media

Evento informativo per genitori e interessati...

VAI ALL'OFFERTA
Load more refresh