Discriminazione sessista

info 31.5.2020 Condivisione Facebook

Il genere con cui veniamo al mondo influenza enormemente la nostra vita e ogni singola
esperienza. Nella nostra società attuale, in effetti il genere è anche associato a determinati ruoli tradizionali, che creano condizioni e aspettative di vita molto diverse.
 
Ogni forma di svantaggio personale e sociale, ogni disparità, svalutamento, molestia o aggressione basata sul genere, viene definita discriminazione sessista. Il sessismo colpisce donne, uomini e persone intersessuali (persone che hanno caratteristiche sessuali di genere sia femminili che maschili). Il gruppo maggiormente colpito rimane, però, quello delle donne.
 
Le femministe del XX secolo si sono battute per raggiungere maggiore uguaglianza, riuscendo a conquistare alcuni fondamentali diritti per le donne, quali, per esempio, il diritto di voto o il lavoro svincolato dal permesso dei mariti. Tuttavia ancora oggi sono diffusi pensieri e comportamenti sessisti. I ruoli di genere in effetti sono saldamente ancorati nella nostra società e vengono trasmessi attraverso l’istruzione e i media. Soprattutto nel campo lavorativo le donne vivono spesso condizioni di svantaggio rispetto agli uomini. Sono sottorappresentate nelle posizioni dirigenziali e a volte sono soggette a redditi più bassi. Anche i lavori domestici non retribuiti sono tuttora in gran parte svolti dalle donne. Gli uomini subiscono a loro volta delle penalizzazioni a causa dei ruoli di genere, per esempio quando viene inculcato loro di non mostrare debolezza o di non piangere. Le persone intersessuali (chiamate anche Inter*) spesso non vengono nemmeno riconosciute come tali, fatto che di per sé è già discriminatorio. Qualunque forma di discriminazione sessista più che basarsi su caratteristiche differenti tra i generi, si forma proprio a causa di questi modelli di pensiero.
 
Ruoli di genere rigidi e visioni stereotipate dovrebbero quindi essere messi in discussione affinché possano essere promosse le pari opportunità.
 

È una forma di discriminazione, derivata dalle diverse aspettative riposte nelle due figure genitoriali...

È una forma di discriminazione, derivata dalle diverse aspettative riposte nelle due figure genitoriali...

Marco è un padre orgoglioso e porta il piccolo Jonas con sé ovunque vada. L’unico problema è che non sa mai dove cambiargli il pannolino, visto che nei bagni degli uomini non esistono fasciatoi.

Non fornire agli uomini le stesse possibilità, per esempio non mettendo a disposizione un fasciatoio nei bagni maschili è una forma di discriminazione, derivata dalle diverse aspettative riposte nelle due figure genitoriali.
 

La decisione di usare la violenza è sempre nelle mani della persona che la attua...

La decisione di usare la violenza è sempre nelle mani della persona che la attua...

I giornali locali riportano l’aggressione sessuale subita da una donna. Nell’ufficio di Francesca si mormora: “Indossava una minigonna, quindi in parte se l’è cercata”.
 
Ogni qualvolta un uomo pensa di essere superiore a una donna e di avere il diritto di molestarla con parole, gesti o azioni, svolge un atto di sessismo. Un comportamento sessista è anche incolpare la donna e il suo comportamento per la molestia subita. La decisione di usare la violenza è sempre nelle mani della persona che la attua.