Non si tratta solo di contenere un virus!

info 7.4.2020 Condivisione Facebook

Foto: Pixaby

Una lettera aperta ai sindaci e sindache

Le persone sono chiuse in casa da più di quattro settimane. Stanno aumentando le paure, la tensione e i conflitti. La gente comincia a denunciarsi a vicenda. La violenza domestica è in aumento.
Lei, in qualità di sindaco/a, svolge un ruolo decisivo.
 
Non si tratta solo di contenere un virus. La salute ha diversi aspetti, le componenti sociali e psicologiche hanno un'influenza significativa. In qualità di esperti di prevenzione abbiamo il dovere di farlo presente a Lei e a chi ricopre ruoli decisionali.
La struttura sociale si sta incrinando, le dinamiche di divisione sono già evidenti.
 
Non esistono solo il controllo e le sanzioni. Le persone stanno già mantenendo le distanze e indossando le mascherine. Sarebbe ora di consentire una distanza da casa senza misurarla col metro e fare affidamento su una corretta informazione, sull'auto-responsabilità dei cittadini, sulla coesione. Questo non lo si ottiene soltanto con il controllo.
 
Non possiamo rischiare di ritrovarci coi cocci di una società distrutta dalla diffidenza, la sfiducia e l’invidia quando arriverà l’ora di ripartire.
 
Abbiamo bisogno di prospettive, di speranza e di fiducia.
Molte decisioni a riguardo sono nelle vostre mani.