Bodyshaming in gravidanza

news 23.2.2021 Teilen
Bodyshaming in gravidanza

Bodyshaming in gravidanza

Una lettera aperta ai ginecolog*

Sempre più donne riferiscono di commenti umilianti sul loro corpo in gravidanza da parte di ginecologi o personale sanitario durante le visite di controllo. Si tratta per lo più di osservazioni offensive sulle loro forme rotonde o sull'aumento di peso.
 
In una lettera aperta - scritta con il supporto di donne impegnate - noi, come centro specialistico di prevenzione ai DCA al Forum Prevenzione, vorremmo attirare l'attenzione sulla questione. Con questa lettera vorremmo sensibilizzare i professionisti  a collaborare con noi, per contrastare il body shaming e permettere alle donne di sentirsi a proprio agio nel corpo durante i cambiamenti che una gravidanza comporta.

 

Bodyshaming in gravidanza

Cari Primari e Primarie di Ginecologia,
Cari ginecologi, care ginecologhe,

sempre più donne riferiscono di osservazioni umilianti sul loro corpo in gravidanza da parte di ginecologi o personale sanitario durante le visite di controllo. Si tratta per lo più di commenti offensivi sulle loro forme rotonde o sull'aumento di peso.

Il corpo di una donna durante la gravidanza è sottoposto a continui giudizi sociali, il che rende ancora più importante che il personale medico si limiti a dare informazioni utili e oggettive. Nessuna indicazione medica può giustificare il giudicare, condannare o confrontare il corpo di una donna in gravidanza.
Le donne sono messe sotto pressione continua per il loro peso corporeo. Proprio per questo serve un approccio sensibile e attento durante la gravidanza. Alcune donne riferiscono che il loro ginecologo ha raccomandato un aumento di peso massimo di 1 kg al mese, cioè 9 kg - e questo partendo da un iniziale normopeso (BMI 19-25).
Le raccomandazioni dell'OMS, riferite al peso iniziale della donna, dicono tutt’altro: a una donna normopeso (BMI 18,5-24,9), l'OMS raccomanda un aumento in gravidanza da 11,5 a 16 kg. (WHO 2016, p. 15.)

La domanda che sorge spontanea è da dove viene l'idea di un aumento di peso di 1 kg al mese?
Nel gruppo Facebook Südtirols Sisters (SUSI) (2.2558 Mitglieder), dove donne altoatesine si scambiano opinioni su vari temi, l'argomento è stato recentemente discusso, dopo che una donna incinta al nono mese ha scritto di una spiacevole esperienza dal ginecologo. Successivamente l'argomento è stato discusso anche nel gruppo prevalentemente di lingua italiana "Group of sisters" (5.478 Mitglieder). I post su Facebook hanno attirato un gran numero di commenti di donne che hanno raccontato esperienze simili.
Ecco alcune testimonianze di giovani mamme e donne incinte:

“Quando ero incinta ho preso 18 chili e il mio ginecologo mi diceva che ero troppo grassa. Secondo lui avrei dovuto prendere 10 kg al massimo. Ma io non mangiavo eccessivamente e facevo anche tanto movimento. Dopo la nascita di mio figlio ho perso tutti i chili accumulati solo allattando ed ero più magra di prima.”

"Ich bin aktuell im 9. Monat schwanger und traf bei der letzten Vorsorgeuntersuchung auf einen Arzt der Superlative. Nach dem obligatorischen Wiegen ließ er den Spruch fallen: "Sie passen wohl gar nicht darauf auf, was Sie essen." Ich: "Nein, eigentlich nicht..." Eckdaten: Start meiner Schwangerschaft mit einem Gewicht von 73 kg bei einer Größe von 1,76 cm entspricht einem BMI von 23,3 (Normalgewicht). Aktuelle Zunahme in der Schwangerschaft 14 kg. Dann blickt er zur Krankenschwester und sagt: "Halten Sie fest, Patientin mit ADIPOSITAS." Wie bitte? Ich perplex und hochschwanger fühle mich, als wäre ich das riesigste Walweibchen, das dieser Arzt je gesehen hat.“

“Ho passato tutta la gravidanza sentendomi in difetto. Ho sempre avuto problemi di sovrappeso ma da incinta sono stata spesso trattata come "non degna".... Addirittura alla morfologica al 5 mese la dottoressa non mi ha fatto vedere lo schermo perché, detto da lei: "con tutto questo grasso non si vede nulla". Ero mortificata. In sostanza, oltre alle normali paure che hai in gravidanza, ti trovi ad essere sotto costante esame e giudizio”

„Ich erwartete Zwillinge, hatte bis zum 9. Monat 22 kg zugelegt, bei einem Ausgangsgewicht von 54 kg. Immer wieder wurde ich von meinem Arzt, einer Koryphäe in seinem Gebiet (darauf beschränkt es sich dann aber auch), ermahnt, Diät zu halten, nix Süßes zu essen etc. Als mache frau sich nicht schon über 100 andere Dinge Gedanken während so einer Schwangerschaft. Dabei waren es bei mir v.a. Wassereinlagerungen. Hatte 2 Wochen nach der Geburt mein Ausgangsgewicht wieder, ohne zu diäten.“

“Anche io ci sono passata. Prima ecografia del mio primo figlio, commento del ginecologo: "questa è la giornata delle sirene!". Sarebbe dovuto essere il giorno più bello della mia vita, perché avrei sentito per la prima volta il battito del mio bambino, invece quel cretino ha rovinato tutto!!”

„Anfangs des neunten Monats meiner Schwangerschaft habe ich die Grippe bekommen. Von lauter husten konnte ich nicht schlafen. Die Halsschmerzen verhindert die Nahrungsaufnahme. Bei meiner 1,60 Größe und 50 Kg Normalgewicht habe ich 11 Kg zugenommen. Die Aussage des diensthabenden Frauenarztes im KH werde ich nie vergessen: "Medikamente bekommen sie in ihrem Zustand keine. Und dass sie nicht essen können? Das ist bei ihrem momentanen Gewicht eh besser.“

“Quando sono rimasta incinta pesavo 58 kg per 1,70 cm di statura, quindi normopeso. Quando ero di circa 4 mesi andai a fare una visita di controllo e il ginecologo che c’era quel giorno mi ha fatto una ramanzina perché ero aumentata di 4 kg. Io ero scioccata. Ho spiegato al medico che fin da subito avevo cercato di mangiare sano e leggero, tant’è che il mio compagno mangiando quello che preparavo per me era addirittura dimagrito. Lui mi ha dato della bugiarda, dicendomi che in Africa le donne mettono su al massimo 5 kg in tutta la gravidanza e che se non la smettevo di “abbuffarmi” mettevo in pericolo mio figlio. Sono uscita piangendo, sentendomi una merda”.

„Der Besuch bei der Gynäkologin wurde zur Qual: jedes Mal wurde ich aufs Neue ermahnt und zusammengestaucht. Einmal meinte sie, ich solle doch einfach an Stelle von zwei Kugeln Eis, nur eine essen. Dabei war ich nach dem Abstillen ohne jegliche Diät wieder bei meinem Startgewicht“

“A me è stata fatta pressione perché non prendessi più di 1 kg il mese per entrambe le gravidanze. Alla prima gravidanza sono partita in sovrappeso e ho preso 12kg durante la gestazione e mi è stato detto più volte che sul mio corpo c'era troppa ciccia. Alla seconda gravidanza sono partita normopeso ed ho preso solo 7kg: durante la villocentesi, la morfologica e le varie ecografie di secondo livello che ho dovuto fare, mi è stato detto che siccome avevo tanta ciccia sulla pancia non si riusciva a lavorare bene.”

„Ich war sehr schlank und habe insgesamt 22 kg zugelegt. "So geht das nicht, Frau XY! Wie wollen Sie das Gewicht wieder herunterbringen? Ihnen ist schon bewusst, dass diese Gewichtszunahme..." Ich wollte eine brave Mami sein und habe gefastet wie blöd, ungesalzenen Reis gegessen, keine Süßigkeiten oder gebackenes mehr“

“Alla prima gravidanza ho preso 14 kg, persi poi facilmente in poco tempo, ma secondo la mia ginecologa avrei dovuto aumentare al massimo un kg al mese.“

„Während des Kaiserschnitts hat sich der Arzt erlaubt, folgendes zu sagen: "Da sind aber ganz schön viele Fettschichten, der schmeckt wohl die Pasta..."

Queste sono solo alcune delle molte esperienze che le donne hanno raccontato. La maggior dei commenti fatti dai medici ha poco contenuto informativo, pochi consigli utili su una sana alimentazione.
Ci chiediamo quindi cosa pensano di ottenere i ginecologi con queste considerazioni. I racconti dimostrano che le donne ne sono rimaste turbate e la preoccupazione per il nascituro ("Starò facendo tutto bene?") aumentava.

Come centro specialistico in disturbi alimentari al Forum Prävention, uno dei nostri compiti è quello di sostenere le giovani ragazze e le donne a sentirsi a proprio agio nel loro corpo. I commenti denigratori e giudicanti sul peso, l'aspetto e la figura di una donna in qualsiasi fase della vita non servono a nulla e non aiutano nessuna.
Per raggiungere questo obiettivo cerchiamo la collaborazione di professionisti di vari ambiti, perché solo insieme possiamo riuscire a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle conseguenze del body shaming.

Con questa lettera vorremmo chiedere a voi in quanto professionsiti che lavorano con le donne, di sostenerle in questa fase particolare della loro vita. Ogni mamma in attesa vuole solo il meglio per il suo bambino in arrivo, cerca di dare al piccolo i migliori presupposti per una vita sana, con una gravidanza che sia la più sana e positiva possibile. I commenti giudicanti sul peso, la figura e l'aspetto non sono né utili né tantomeno efficaci. Fanno male e basta. Se una donna ha necessità di perdere peso per motivi di salute, ci si dovrebbe chiedere se la gravidanza è proprio il momento giusto per farlo.
Per favore, usate la vostra conoscenza per informare le donne in modo competente e professionale. Contribuireste così a dare forza alle donne in questa fase della vita e a insegnare loro un modo positivo e sano di gestire i cambiamenti del corpo durante la gravidanza.

Magdalena Platzer
Barbara Plagg
Raffaela Vanzetta
Petra Schrott
Karin Langes
Patrycja Pierchala
Michèlle Bazzanella
Francesca Zanni
Alba Presotto
Francesca Tania Terracciano
Daniela Depellegrin

Fonte:
World Health Organization (2016); WHO recommendations on antenatal care for a positive pregnancy experience; Online: https://apps.who.int/iris/bitstream/handle/10665/250796/9789241549912-eng.pdf?sequence=1 (12.02.21)
: : info

Laboratori, conferenze & seminari

24.8.2020

Offerte del centro per i disturbi alimentari...

PER SAPERNE DI PIÙ
: : Offerta

Il corpo idolatrato - giovani tra diete, palestra e piercing

Seminario per insegnanti e persone interessate...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Amati per come sei - aspetto fisico e autostima in tre moduli

Laboratorio avanzato per giovani...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Riconoscere un disturbo alimentare in famiglia

Serata informativa per genitori e persone interessate...

VAI ALL'OFFERTA
: : Offerta

Amati per come sei - aspetto fisico e autostima

Laboratorio di base per giovani...

VAI ALL'OFFERTA