Azione irRINUNCIabile

bild von mitarbeiter Magdalena Platzer Magdalena Platzer news 17.2.2021 Teilen

L"Azione io rinuncio" diventa quest'anno "Azione IrRINUNCIAbile": nel periodo compreso tra il Mercoledì delle Ceneri, 17 febbraio, e il Sabato Santo, 3 aprile, la popolazione è chiamata di nuovo a prenderne parte, con l’obiettivo di non rinunciare a mettere in pratica, nonostante la pandemia, certi valori, comportamenti e ideali fondamentali per la nostra comunità.
 
"Il coronavirus influenza la nostra vita più di quanto vorremmo, ma soprattutto ci chiede molte rinunce. Ci sono però alcune cose, tra cui valori importanti, di cui non dovremmo e non dobbiamo fare a meno nonostante la pandemia. Vogliamo mettere questi valori in primo piano e quindi trasformare quest’anno l’azione ‘Io rinuncio’ in azione ‘irRINUNCIAbile’", dice Peter Koler, direttore del Forum Prevenzione, che in collaborazione con la Caritas, Katholischer Familienverband, Dipartimento di Istruzione di Formazione Tedesco e Ladino e Arbeitsgemeinschaft der Jugenddienste ha dato vita a questa azione nel 2004.
 
All’azione “Io Rinuncio” hanno aderito ogni anno un numero crescente di associazioni e istituzioni, quest’anno se ne possono contare ben 65, alcune delle quali parteciperanno all’iniziativa con campagne appositamente pensate. L’azione “irRINUNCIAbile” 2021 partirà Mercoledì delle Ceneri 17 febbraio e terminerà Sabato Santo 3 aprile. Le parole che descrivono valori irrinunciabili, come la fiducia ad esempio, si potranno scovare nel crucipuzzle del poster dell’azione e saranno pubblicate come GIF su Facebook e Instagram. Maggiori informazioni sulla campagna sono disponibili sul sito www.io-rinuncio.it.